• +39 010 7411153
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

News

Genova Smart Week

Lo scorso 27 novembre si è tenuta a Genova la 5° edizione di Smart Week, una kermesse che ha visto avvicendarsi nello splendido scenario del salone di rappresentanza di palazzo Tursi molti relatori d’eccezione.

I principali temi trattati la mattina hanno riguardato gli strumenti normativi per la rigenerazione urbana, gli strumenti economico finanziari e il partenariato pubblico-privato, la reindustrializzazione 4.0, le aree verdi nella rigenerazione urbana, i servizi alla produzione ed altro ancora, sotto la sapiente regia di Sarah Zotti, Vicepresidente dell’ANCE di Genova.

Leonardo Frigiolini, Membro del CdA di Capitalimpresa, ha aperto gli interventi tecnici ma soprattutto ha potuto rappresentare ai presenti la realtà di Capitalimpresa, per delega dell’AD Aldo Loiaconi, con la presentazione della società e delle sue principali finalità e sotto il profilo più tecnico degli strumenti finanziari connessi con operazioni di riqualificazione energetica e strutturale degli edifici, in particolare parlando di Minibond, strumenti ancora poco conosciuti ma impiegati già efficacemente per questa (ed altre) finalità soprattutto in altre aree geografiche del Paese.

Si è trattato di una importante occasione non soltanto per presentare l’effervescente realtà di Capitalimpresa al parterre presente in sala, ma soprattutto per ricordare la figura del compianto Guido Testa, riconosciuto artefice dello sviluppo di Capitalimpresa e del suo recente riposizionamento strategico a supporto della consulenza alle imprese. Sono oggi ben 110 i soci che grazie alla tenacia dell’amico Guido si sono avvicinati alla Società, contribuendo a darle quel lustro che oggi merita. Lo speech è proseguito in qualità di specialist dei Minibond, forte di una leadership che da Genova si è ben presto diffusa in tutto il Paese, sottolineando il valore e l’importanza per le imprese dell’accesso a fonti alternative e complementari al credito bancario, al fine di ridurre la dipendenza da queste ultime liberando nuove risorse per lo sviluppo del business. Oggi la normativa di riferimento su questo argomento è pressoché completa e pur se saranno sempre necessari adeguamenti e adattamenti nel tempo, possiamo dire che essa permette agli operatori di accedere a nuove forme provvista decisamente più moderne e spesso smart e fintech.

Quello che ancora manca è però la conoscenza piena di questi nuovi strumenti e da ciò la consapevolezza di come utilizzarli al meglio. Minibond, equity crowdfunding, collocamento di strumenti finanziari mediante piattaforme web, invoice trading, P2P lending: tutti strumenti a disposizione dell’imprenditore per diversificare le fonti allentando la pressione sui tiraggi bancari tradizionali. I prossimi anni saranno certamente molto frizzanti da questo punto di vista.


DATA PROTECTION POLICY   /   COOKIES   /   CONTATTI

Un network al servizio delle PMI e delle Startup
EMAIL
info@capitalimpresa.it  /  capitalimpresa@legalmail.it
INDIRIZZO
Via XII Ottobre, 2/205 - 16121 Genova
P.IVA 01466290994
TELEFONO
+39 010 7411153